venerdì 3 aprile 2009

Nasci, produci, consuma, crepa

Intervista a Massimo Fini di Movimento Zero, ci parla di un altro modo per declinare il concetto di decrescita. Similmente al movimento di Maurizio Pallante, abbraccia anche egli la nota metafora del treno in corsa. Siamo su un treno impazzito, che vive di crescita e accelera la sua velocità dissipando a ritmi insostenibili le residue risorse naturali. L'uomo è ricondotto allo stereotipo produci, consuma, crepa! Da vedere e riflettere.

Parte 1


Parte 2

1 commento:

  1. Complimenti molto belle le parole di Fini....

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se desideri contattare l'autore del post o discuterne il contenuto. Ricorda che sebbene la censura non piaccia a nessuno e i commenti non siano moderati mi riserberò il diritto di cancellarli qualora il contenuto sia volgare, irrispettoso, diffamante, off-topic, o semplicemente inappropriato.