mercoledì 2 aprile 2008

Perchè NO-TAV

Non sono poche le persone che sono contrarie alla TAV, pertanto è giusto saperne di più e capirne i perchè. In sintesi, i tempi di realizzazione per completare l’opera sono stimabili nell’ordine dei 15-20 anni. Pur prevedendo di lavorare parallelamente alle tratte nazionale ed internazionale sarà quest’ultima, col tunnel di base, a comportare imprevisti e tempi lunghi, come insegna l’esperienza delle gallerie TAV appenniniche. Per la tratta italiana, tra S. Didero e Settimo, nei prossimi 10-12 anni, funzioneranno 11 cantieri con enorme consumo di energia e petrolio, con inquinamento dei suoli e delle acque, con centinaia di camion e mezzi di scavo che di giorno ed in qualche caso anche di notte assilleranno le popolazioni con polvere, rumore e gas di scarico, paralizzando per giunta la viabilità locale. Già l'autostrada che passa per la val di susa si caratterizza per il passaggio massiccio di veicoli pesanti, con la parallela vecchia ferrovia addirittura sottoutilizzata. Il costo totale dell'opera è stimato sui 16 miliardi di euro, solo alcuni dei quali in dote dall'Unione Europea, il resto finanziato dalle tasse e dal debito pubblico. Il cantiere della TAV Bologna-Firenze ha dimostrato chiaramente il livello di precisione con cui si possono stimare i costi di opere così faraoniche, dato che dopo 10 anni di lavori la stima iniziale è stata quadruplicata. L’impresa che si impone per la realizzazione dell’opera è IMPREGILO (di Romiti figlio, gruppo FIAT) primo contraente di TAV in Italia, già tristemente nota per lo scandalo delle ecoballe in Campania.

Cosa succederebbe se gli stessi soldi si potessero spendere per le energie rinnovabili ?
  • Installare pannelli solari FW costa mediamente sui 7.000€ per kWp (di picco)
  • Con 18 miliardi di euro si potrebbe installare una potenza di 2,6GWp (Gigawatt di picco)
  • Una famiglia media ha bisogno di 3000KWh anno, ottenibili con 2.7kWp (ca 20mq)
  • La potenza installata, considerata una famiglia media di 4 persone, sarebbe sufficiente in teoria per soddisfare i bisogni di 950.000 famiglie !!!!
In sintesi, con gli stessi soldi della TAV si potrebbe ipotizzare di rendere indipendenti 4 milioni di persone dalla rete elettrica nazionale, con il risultato equivalente alla costruzione di 1 grossa centrale nucleare! Potremmo sopperire per metà della quota del 12% che attualmente importiamo dall'estero. Non consideriamo poi quanto lavoro indotto ci sarebbe per installare milioni di metriquadri di pannelli solari, sicuramente molti più che nei cantieri della TAV. Preferite questo oppure sapere che una mozzarella vi arriverà dalla Francia con qualche ora di anticipo ?

1 commento:

  1. Hello I just entered before I have to leave to the airport, it's been very nice to meet you, if you want here is the site I told you about where I type some stuff and make good money (I work from home): here it is

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se desideri contattare l'autore del post o discuterne il contenuto. Ricorda che sebbene la censura non piaccia a nessuno e i commenti non siano moderati mi riserberò il diritto di cancellarli qualora il contenuto sia volgare, irrispettoso, diffamante, off-topic, o semplicemente inappropriato.